PARENT TRAINING


La persistenza di problemi di condotta durante l’infanzia è un predittore di problemi comportamentali a scuola e possibili problemi futuri. Tuttavia ci sono numerosi fattori che determinano una positiva evoluzione del disturbo. Uno di questi è il rapporto positivo con i genitori: la famiglia è una risorsa importante per cercare di favorire comportamenti “autoregolativi” nel bambino.

Sono quindi necessari interventi finalizzati all’incremento delle abilità genitoriali soprattutto nel gestire i problemi quotidiani che possono insorgere nell’educazione, anche a prescindere dall’eventuale presenza di figli particolarmente “difficili”. Quando si verificano delle situazioni di disagio di un bambino, l’intervento con i genitori può essere determinante al fine di gestire meglio le problematiche del figlio, circoscriverle, ridurle e/o risolverle. A questo proposito è fondamentale che i genitori siano informati sulle problematiche relative alla difficoltà del loro figlio e in particolare sui disturbi quali ADHD e Disturbo della Condotta.

Il Parent-Training è un intervento che ha lo scopo di coinvolgere i genitori nel processo educativo, riabilitativo e psicoterapeutico, attraverso l'insegnamento di abilità necessarie per contrastare situazioni familiari problematiche e l'acquisizione di un atteggiamento orientato al problem-solving.

Il programma condotto da un esperto ha la specifica finalità di promuovere il benessere dei figli, attraverso l’incremento delle abilità nella gestione quotidiana del bambino e delle capacità di problem-solving nonché riducendo il livello di stress genitoriale e familiare.

Il Parent-Training ha come obiettivo principale la psico-educazione che diventa necessaria per comprendere i sintomi ed intepretarli in modo funzionale.

Un altro obiettivo fondamentale è l’acquisizione di strategie di soluzione per fronteggiare situazioni problematiche. Una volta comprese le caratteristiche principali del disturbo si insegna ai genitori ad osservarle ed osservare i loro comportamenti, pensieri, modalità comunicative e strategie educative nei confronti del figlio. È necessario mostrare ai genitori i circoli viziosi che mantengono i comportamenti disfunzionali del figlio, rendendoli consapevoli delle loro modalità di intervento all’interno della relazione educativa. L’intervento aiuterà i genitori a modificare i comportamenti disfunzionali e potenziare quelli funzionali rendendoli attivamente agenti del cambiamento.

Viene adottato un approccio orientato al problema e alla ricerca nel quale i genitori divengono sperimentatori attivi delle tecniche e dei suggerimenti affrontati nelle sedute. Risultano pertanto di fondamentale importanza gli “homework” che permetteranno ai genitori di riflettere nella loro quotidianità sugli argomenti affrontati in seduta.


In sintesi gli obiettivi principali del Parent-Training sono:


  • Aiutare il genitore a conoscere ed accettare i comportamenti disfunzionali del figlio legati a particolari difficoltà o disturbo.
  • Analizzare i contenuti e le strategie della relazione educativa
  • Sottolineare le cause che impediscono una comunicazione funzionale
  • Individuare stili di comunicazione alternativi e tecniche assertive efficaci per quella famiglia
  • Trasmettere competenze genitoriali efficaci valutando e programmando strategie e modalità relazionali differenti per attivare comportamenti educativi adeguati.



BIBLIOGRAFIA


Justin D. Smith, Thomas J. Dishion, Daniel S. Shaw, Melvin N. Wilson, Charlotte C. Winter, and Gerald R. Patterson (2014) Coercive Family Process and Early-Onset Conduct Problems From Age 2 to School Entry, Dev Psychopathol. Nov; 26(4 0 1): 917–932. 


Vio, Marzocchi, Offredi (1999). Il bambino con deficit di attenzione e iperattività. Diagnosi psicologica e formazione dei genitori. Trento: Erickson.


Ruglioni L., Fatighenti A., Mentasti M., Vitiello F., Manfredi A. (2014) Modificazione dello stile genitoriale e del comportamento aggressivo in età evolutiva: il Parent Training del Coping Power Program. Milano: Franco Angeli; Quaderni di Psicoterapia Cognitiva: 35, 2, 2014.


ADHD Guida per gli operatori del Parent Training a cura dei Centri di riferimento per l’ADHD della Regione Lombardia aderenti al Progetto regionale Condivisione di percorsi diagnostici-terapeutici per l’ADHD.

Studio di Psichiatria e Psicoterapia Firenze